Seleziona una pagina

Bologna, 2 febbraio 2014 – “Il Senato ha respinto ad ampia maggioranza le pregiudiziali di costituzionalità poste da chi non vuole che l’Italia abbia una legge per il riconoscimento delle coppie di gay e lesbiche. È un buon segnale”: lo dichiara Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay (nella foto).

“Ora – prosegue – occorre che quel testo conservi il consenso necessario per raggiungere la meta dell’approvazione definitiva, senza perdere pezzi lungo la strada. Spetta ai senatori e alle senatrici di buonsenso tutelare il testo consegnato all’aula dalle turbolenze, resistendo alle sirene dell’ostruzionismo e del compromesso al ribasso, che pregiudicherebbero  il valore non solo del risultato ma di un’intera battaglia. Bene ha fatto la relatrice Monica Cirinnà a ricordare ai colleghi dell’aula che il testo di legge in esame rappresenta già una mediazione tra posizioni distanti, nonché un’approssimazione appena sufficiente di cioè che in gran parte d’Europa è da tempo vigente. Continueremo a vigilare in questi giorni sulla discussione in aula, augurandoci che senatori e senatrici non perdano mai il riferimento concreto alle tante persone che da quelle legge attendono la possibilità di costruire, come tutti, progetti di vita familiari in questo paese”, conclude Piazzoni.