Seleziona una pagina

Firme a perdere

Basterebbe ricordare il famigerato “Gògol” di Berlusconi nell’unica volta che nominò in pubblico il noto motore di ricerca Google per convincersi che la nostra classe politica guarda alle infinite possibilità offerte dal web quantomeno con sospetto. Nemmeno...